'Intonaco': la frustrazione dei vent'anni e le prime crepe della vita nel nuovo singolo di Corei

'Intonaco': la frustrazione dei vent'anni e le prime crepe della vita nel nuovo singolo di Corei

Esce oggi 5 novembre, Intonaco ultimo singolo di Corei, il Cloudy Boy di origini bolognesi già artista del mese per MTV Italia. Il brano parla di struggle, dell’incapacità di avere controllo sulle cose, come l’intonaco che ad un certo punto si stacca senza che ci si possa fare niente. A vent’anni non sembra giusto dover far fronte a queste cose.

Il pezzo racconta proprio la frustrazione di un ragazzo di vent’anni che non fa i conti con le prime crepe della vita, che sperimenta per la prima volta le proprie fragilità. Si rompe l’illusione dell’immortalità con cui conviviamo fino a quando non diventiamo adulti e lo scontro con la realtà lascia scossi, claudicanti, rompe la linea retta su cui ci si camminava. Di questa implosione, del guardare in faccia le proprie fragilità e del diventare adulti, questo racconta Intonaco.

Con gli ultimi singoli Corei esce dalla sua comfort zone, composta da suoni tendenzialmente più cupi, per gettarsi in un pezzo che per quanto introspettivo, si apre a delle sonorità molto più fresche. Come per le precedenti produzioni il pezzo ha una forte narrazione autobiografica, che è poi il tratto caratterizzante di Corei rispetto alla scena in cui si è formato, dove rap e hip hop tendono ad avere più un racconto generazionale e fotografico di ciò che ci circonda e meno introspettivo; al contrario la scrittura del Cloudy Boy è per certi versi quasi cantautorale e si inserisce benissimo nel nuovo filone del pop italiano che sta acquistando sempre più forza letteraria, superando la sola potenza musicale e di orecchiabilità che da sempre gli è stata attribuita.  

Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere informato sulle nostre proposte musicali e le date dei nostri artisti